Stress

“Le persone sono disturbate, non da una cosa, ma per la loro percezione di una cosa.”
Epitteto

Non c’è stata alcuna definizione di stress che tutti accettano. Pertanto, è difficile misurare lo stress, se non c’è accordo su ciò che la definizione di stress dovrebbe essere .
Le persone hanno idee molto diverse per quanto riguarda la loro definizione di stress. Probabilmente la  più comune è, ”  tensione fisica, mentale o emozionale”.

Un’altra definizione popolare di stress è ” condizione o sentimento sperimentato quando una persona percepisce che le richieste superano le risorse personali e sociali che  è in grado di svolgere.”

La maggior parte delle persone considerano la definizione di stress per essere solo qualcosa che causa disagio. Tuttavia, lo stress non è sempre dannoso in quanto la ricerca di  un aumento dei risultati in qualsiasi campo , produce una forma di stress  correlato con l’attivazione di emozioni positive . Una definizione in questo campo dovrebbe abbracciare questo tipo di stress sano, che di solito è ignorata quando si chiede a qualcuno sulla loro definizione di stress.

Qualsiasi definizione di stress dovrebbe includere anche il concetto del  giusto stress, o eustress. Ad esempio, vincere una gara ,superare un esame è altrettanto stressante come perdere un risultato (distress)  che spesso crea tutta una serie di emozioni negative .

La definizione di stress per la maggior parte delle persone tende a concentrarsi sui sentimenti negativi ed emozioni che produce. Quasi ogni definizione di stress discute anche di alcune risposte fisiche, sensoriali o biochimiche risultanti e che sono state osservati da vari esperti . Una definizione molto ampia di stress che comprende questi e più è il modello biopsicosociale, che, come suggerisce il nome, ha tre componenti. Questa definizione distingue tra un elemento esterno, un’altro  interno, nonché un terzo che rappresenta l’interazione tra questi due fattori.

Nella definizione biopsicosociale di stress il componente esterno è costituito da elementi nell’ambiente esterno. La parte interna  consiste in fattori fisiologici e biochimici nell’ambiente interno o corpo . L’interazione tra questi due componenti rappresenta i processi cognitivi che derivano dalla interazione tra i fattori esterni ed interni. Alcune delle reazioni fisiche sperimentate durante lo stress comprendono l’ipertensione, il mal di testa, problemi gastrointestinali e malattie della pelle, ecc  .Qualsiasi definizione  che include solo queste aspetti  fisici potenzialmente pericolosi è incompleta.

Una definizione di stress che non fa riferimento al ruolo dell’asse ipotalamo-ipofisi o alla stimolazione del sistema nervoso simpatico e la secrezione di adrenalina nella risposta “lotta o fuga” dovrebbe anche essere considerata una definizione carente . Dal momento che lo stress è un fenomeno soggettivo che è diverso per ognuno di noi, non c’è davvero nessuna definizione soddisfacente  su cui  tutti gli scienziati sono d’accordo . La definizione originale di stress dal medico austriaco Hans Selye, che ha coniato per primo  il termine come viene attualmente utilizzato nei giorni nostri , era: “la risposta non specifica del corpo a qualsiasi domanda di cambiamento”. Questa definizione  ha generato  una confusione quando i risultati sperimentali applicati sugli animali di Selye sono stati estrapolati per l’uomo e lo stress è diventato uno slogan. Per alcuni, la definizione di stress è stato qualcosa di esterno, come un boss cattivo, per  altri la definizione di stress era legata ad alcune parti del corpo come il torace o mal di stomaco o di qualche altra reazione inquietante che si verificava, ma la definizione di stress potrebbe anche essere il risultato finale di queste risposte come ad esempio un attacco di cuore o ulcera ecc..

Selye successivamente ha dovuto creare una nuova parola, per  distinguere tra stimolo e risposta . Ha lottato senza successo per  trovare una definizione soddisfacente di stress e nei suoi ultimi anni ha suggerito che la migliore definizione era  “il tasso di usura sul corpo”.

Solitamente si individuano due tipologie o forme di stress:

Lo stress acuto: lotta o fuga. Il corpo si prepara a difendersi. Ci vogliono circa 90 minuti perche’ il metabolismo torni  alla normalità quando la risposta è finita.

Lo stress cronico : Il costo della vita quotidiana: le bollette, bambini, posti di lavoro … Questo è lo stress si tende a ignorare o spingere verso il basso.

Come una reazione incontrollata questo stress colpisce la  salute ,il vostro corpo e il vostro sistema immunitario.

La Metodologia “Integrated Energy “puo’ essere applicata per aiutare e gestire lo stress nelle sue varie forme di espressione : lavoro,relazioni,obbiettivi personali , sia in contesti di gruppo che in forma di sessione di coaching  “one to one”.

Annunci