Le porte della percezione

Quando le porte della percezione si apriranno tutte le cose appariranno come realmente sono: infinite. – William Blake

Riporto molto volentieri un estratto di un intervista ad un insegnante che ha contribuito molto negli anni che furono a dare un messaggio ed un indicazione sulle possibilita’ di una conoscenza energetica espansa…

“La conoscenza che il lavoro di Carlos Castaneda ha reso disponibile a tutti, riguarda principalmente il fatto che la nostra percezione, il modo in cui normalmente vediamo il mondo, è artefatto dall’uomo, è socializzato e condizionato dentro di noi; se ognuno di noi facesse con sobrietà e disciplina il passo necessario, per ‘espandere’ la sua percezione, allora ognuno di noi potrebbe trovare strati sopra strati, mondi sopra mondi, che pure esistono in ogni momento, ma per poterne diventare consapevoli abbiamo bisogno di un addestramento.
Fate, per esempio, un piccolo esperimento – alla fine del giorno, sedetevi, chiudete gli occhi e rivedete una scena abituale o molto frequente, (potrebbe essere ad esempio la scena di quando portate a scuola i vostri bambini, o quando siete nel vostro solito posto di lavoro il lunedì, o quando avete una discussione con il vostro coniuge). Guardatela, vedete con gli occhi della vostra mente i dettagli e gli eventi che sono successi.
Poi rilassate il vostro corpo – scuotete o rilasciate le tensioni nei vostri piedi, caviglie, polpacci, cosce, glutei, stomaco, schiena, spalle, braccia, mani, collo, faccia e tutta la testa. Poi da questo nuovo stato di rilassamento fisico e di allineamento, respirate profondamente per diverse volte e riportate ancora la scena alla vostra mente.
Questa volta, potreste vedere qualcosa in più di quello che avete visto prima – potreste vedervi non così arrabbiati o tristi, non così preoccupati
e lamentosi, ma più contenti e centrati; potreste vedere colui che è davanti a voi nella scena come un angelo piuttosto che un demone, potreste vedere il vostro lavoro come un’interessante opportunità, piuttosto che un compito ingrato, o vedere il vostro coniuge come un vero apporto di conforto e di protezione nella vostra vita.
I veggenti del Messico antico suggeriscono che questa visione ‘espansa’ è disponibile in ogni momento, perché proviene da una parte di noi stessi con cui siamo sempre connessi – la nostra natura o essere energetico.

E quello che dobbiamo tutti fare, è imparare a fare i passi necessari per coinvolgere questo altrimenti ‘nascosto’ aspetto di noi stessi, per tutto il tempo che vogliamo, poiché senza questo viviamo con la metà dell’energia naturale che ci è stata data, invece che ‘con il pieno’. ”

Grazie Carlos …buon viaggio

Photo by Lyn Hungerford

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...